Pages Navigation Menu

A Capannori il 9 dicembre la premiazione del Prodotto Rifiuti Zero 2023 e il lancio della Confederazione delle Imprese Circolari

Nel corso del prossimo Training Formativo Zero Waste che avrà luogo presso il Parco
Scientifico di Segromigno in Monte a Capannori (LU) nei giorni 7-8-9 dicembre, un
momento di particolare rilievo è previsto per il 9 dicembre, dalle ore 9 alle 12:30: la
premiazione del Prodotto Rifiuti Zero dell’anno 2023.

La selezione del vincitore avverrà grazie a una giuria composta da 12 membri, tutti
esponenti di spicco appartenenti al Centro Ricerca Rifiuti Zero, a Zero Waste Italy e
all’Accademia Rifiuti Zero del Mediterraneo. Tra gli 11 finalisti, rappresentanti altrettante
aziende, il prodotto vincente è stato scelto con attenzione e competenza. Va sottolineato
che tali prodotti sono stati precedentemente selezionati tra i 20 nominati, riflettendo
l’impegno delle aziende verso la sostenibilità e la gestione responsabile dei rifiuti.

Ricordiamo con piacere che il Prodotto dell’anno 2022 è stato il vaso per piante in fibra di
legno compostabile, prodotto dall’azienda francese Fertil.

Successivamente, a partire dalle 11 del mattino, si terrà il lancio ufficiale della
Confederazione delle Imprese Circolari
. Questa iniziativa, promossa da Zero Waste
Italy e dal Centro Ricerca Rifiuti Zero, coinvolge attualmente 26 aziende appartenenti a
diversi settori, quali manifatturiero, commerciale, servizi e impresa sociale
. Le
adesioni provengono sia dalla piana di Lucca che da altre regioni italiane, includendo
anche alcune aziende internazionali.

La Confederazione rappresenta un passo significativo verso la promozione del
Protocollo per le Imprese Circolari
, dimostrando che la transizione ecologica è non solo
possibile ma anche necessaria. È un’occasione unica per mettere in luce il ruolo
fondamentale delle aziende, molte delle quali si sono impegnate nell’innovazione circolare
anche senza un sostegno pubblico diretto.

Il messaggio che emerge con forza dall’Universo Rifiuti Zero è chiaro: connettere
ecologia ed economia è non solo auspicabile ma fattibile
. L’impresa del futuro deve
abbandonare i modelli lineari di sfruttamento, orientandosi verso approcci circolari che
rispettino e rigenerino le risorse limitate dell’ambiente
.

L’intero programma dell’evento sarà trasmesso in diretta dalla nascente Zero Waste Web
TV
, garantendo una copertura globale dell’importante iniziativa.